L'Italia dell'Arte Venduta - Comune di Sabbioneta

archivio notizie - Comune di Sabbioneta

L'Italia dell'Arte Venduta

 
L'Italia dell'Arte Venduta

Venerdì 13 ottobre  alle ore 21,00 al Teatro all’Antica,  Fabio Isman racconterà  nel suo ultimo volume  “L’Italia dell’Arte Venduta” -  collezioni disperse e i capolavori fuggiti-,  edito da Il Mulino. 

Fabio Isman è un giornalista e uno scrittore, ma è anche un esperto d’arte.

Le indagini di Isman sono minuziose e spesso sorprendenti.

Dal suo libro si legge che tantissimi fra i gioielli più pregiati di quell’ immenso collezionismo d’arte delle storiche famiglie italiane, oggi li possiamo ammirare soltanto fuori dai nostri confini, o quando vengono prestati in occasione di qualche  mostra.

 Quadri, statue e sculture, libri e intere biblioteche, codici miniati, porcellane, mobili, manufatti pregiati: l’Italia ha sempre venduto la propria arte. Perché mutano i gusti, o perché i patrimoni vanno in rovina, e a chi per secoli ha commissionato o posseduto i capolavori spesso non resta che il blasone.

Questa grande fuga ha condotto infinite opere di valore fuori dal nostro paese: a poco vale consolarsi con il tantissimo che ci è rimasto, se non si riflette sul moltissimo che è sparito.

Isman costruisce un fittissimo racconto, suddiviso per aree geografiche, che coincidono in gran parte con le aristocrazie locali. Ci sono naturalmente Venezia, Roma, Firenze, Ferrara, Mantova e tutte quelle città  che di arte si sono arricchite.

Con Isman dialogherà Giovanni Sartori storico di Sabbioneta.

 

Fabio Isman, giornalista e scrittore, è stato per molti anni inviato del “Messaggero”. Fra i suoi numerosi libri “ I predatori dell’arte perduta. Il saccheggio dell’archeologia in Italia”(2009) e il ghetto di Venezia (2010), entrambi editi da Skira, e per Il Mulino “Andare per le città ideali” (2016).


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (445 valutazioni)